News dalla Calabria

Torna alla lista

La Santa Messa trasmessa questa mattina dalla RAI dal capoluogo di regione presieduta dall'Arcivescovo Bertolone (VIDEO)

30/05/2020

Questa mattina, dalle 9.00 alle 10.00, dalla Basilica dell’Immacolata di Catanzaro, è stata trasmessa in diretta la Santa Messa su Rai Tre.
A presiedere la liturgia eucaristica l’Arcivescovo Metropolita di Catanzaro-Squillace, Mons. Vincenzo Bertolone, Presidente della Conferenza Episcopale Calabra.
Tra i concelebranti il Vicario generale, Mons. Gregorio Montillo, il pro-Vicario, don Maurizio Aloise, i vicari episcopali ed i membri del consiglio presbiterale.
Presenti alla funzione religiosa anche  autorità civili e militari, rappresentanti delle istituzioni, e il Dottor Demetrio Crucitti, direttore della sede Rai della Calabria.
Nell’omelia l’Arcivescovo Bertolone ha offerto una riflessione alla luce della Parola, evidenziando la speranza e la fiducia nel Signore che ciascuno non deve mai smarrire, soprattutto in questo momento di pandemia.
«Non c’è impedimento -  ha ribadito il Presule - per l’annuncio della Parola del Signore. E’ una “forza sacramentale” che vivifica, salva, converte, donando tanta speranza».
Dalla parole dell’Arcivescovo è emerso come ogni uomo è segnato da una particolare volontà di Dio e la nostra fede si fonda sulla testimonianza degli apostoli, come la fede degli apostoli si fonda sulla testimonianza di Gesù.
L’invito, quindi, che ognuno impari a vedere l'altro con gli occhi dello Spirito Santo, poiché non c'è crescita nella Chiesa se l'altro non è visto come un dono di Dio.  Per questo ci si deve rivestire sia di purissima fede, ma anche di grande umiltà, in perenne obbedienza alla Parola.
Grazie alla Rai e alla sede regionale della Calabria, si è vissuto un momento di fede in un periodo di prova per tutti: motivo di più per ricordare anche le tante vicende vissute con fede e speranza, come quella triste del 1641, quando sulla città imperversò la peste, causa di tanti dolori e lutti. Ma i catanzaresi si rivolsero con fede all’Immacolata invocando la sua protezione. La peste passò e la comunità attribuì alla Beata Vergine Maria il materno, risolutore aiuto con un voto di affidamento, che si rinnova ogni anno nella solennità dell’Immacolata.
Anche l’Arcivescovo Bertolone, nuovamente ha rivolto l’atto di affidamento alla Vergine Immacolata, rinnovando assieme alla comunità propositi di bene, per poter continuare a vivere con fede ed entusiasmo la quotidianità di ogni giorno. 
Ad animare la liturgia il coro diocesano, diretto dal maestro Elena Nicotera con all’organo Salvatore Corigliano e al violino Annamaria Paonessa.

VIDEO




Fotogallery