News dalla Calabria

Torna alla lista

Nasce nella diocesi di Crotone-Santa Severina il Fondo diocesano “Talità Kum”. I presbiteri in campo per sostenere il lavoro onesto, libero e dignitoso dei giovani

08/07/2020

Durante l’assemblea del clero del 2 Luglio scorso, i sacerdoti dell’Arcidiocesi di Crotone-Santa Severina,  hanno accolto con grande disponibilità l’idea, nata da alcuni confratelli, di rispondere alla “fame di lavoro” delle giovani generazioni resosi ancora più evidente con l’emergenza Covid19.
Nasce così il Fondo diocesano “Talità Kum” che raccoglie i contributi dei preti dell’arcidiocesi e servirà a sostenere le nuove start-up lavorative messe in atto dai giovani tra i 18 e i 35 anni residenti nel territorio diocesano.
Questo progetto ha trovato il sostegno di mons. Angelo Raffaele Panzetta, Arcivescovo di Crotone Santa Severina, che ha provveduto immediatamente ad istituire un Conto Corrente per la raccolta delle offerte che in modo libero e secondo modalità diverse ogni sacerdote si impegnerà a versare, e a fare, lui stesso, il primo versamento. 
“Talità Kum” rievoca le parole di Gesù, rivolte alla figlia dodicenne di Giairo (cfr. Mc 5,41). Gesù restituisce alla vita questa fanciulla, prendendola per mano e mettendola in piedi: in questo modo i sacerdoti dell’arcidiocesi si impegnano ad accompagnare le giovani generazioni nella ricerca di un lavoro dignitoso, onesto e libero, che li faccia stare “in piedi” e non prostrati alle logiche disumane del clientelismo, del malaffare e del lavoro nero.
Queste le parole del nostro Arcivescovo durante la conferenza stampa del 6 Luglio tenutasi nel salone della Curia di Crotone: “abbiamo attivato un percorso e devo dire che la gente ed i preti di questa nostra diocesi sono generosi. I preti lo sono nell’impegno e nella dedizione e anche nella possibilità della condivisione.
Appena giunto in diocesi ho preso contezza di alcuni problemi economici che avevamo. Molti sacerdoti si sono subito fatti avanti offrendo spontaneamente la loro disponibilità a sostenere la diocesi con le proprie risorse. Per grazia di Dio questo non è stato necessario. Però è bello pensare che questa solidarietà che in un primo momento era stata pensata per funzionare ad intra, adesso sarà riversata ad extra nei confronti delle nuove generazioni”.
Il Fondo “Talità kum” si inserisce in un progetto più ampio che prevede una prima fase di sensibilizzazione dei giovani nelle parrocchie e nei movimenti ecclesiali; successivamente sarà avviato un percorso di accompagnamento e di formazione a cura dei tre uffici diocesani: Caritas, Pastorale Giovanile e Pastorale Sociale e del Lavoro. Il fondo “Talità Kum” interverrà in questa terza fase con un bando che permetterà di premiare le idee imprenditoriali che nasceranno da questi percorsi formativi. Un’attenzione particolare sarà data ai progetti che sapranno incentivare lo sviluppo del nostro territorio secondo la prospettiva dell’ecologia integrale che papa Francesco ha delineato nella lettera enciclica Laudato si’.

                                                                                                         Pasquale Aceto



Fotogallery