News dalla Calabria

Torna alla lista

Il 1° gennaio si aprirà l’anno Mottoliano nella diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea

30/12/2018

Per tutto l’anno 2019 la Penitenzieria Apostolica ha concesso alla diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea l'Indulgenza Plenaria per l'anno Mottoliano, che sarà indetto il 1° gennaio, nel cinquantesimo anniversario dalla morte di don Francesco Mottola, fondatore della famiglia degli Oblati e delle Oblate del Sacro Cuore di Gesù, nato a Tropea il 3 gennaio 1901 e tornato alla Casa del Padre il 29 giugno del 1969, dichiarato Venerabile da Papa Benedetto XVI il 17 dicembre del 2007.
Ad annunciarlo con gioia è stato il Vescovo della diocesi Mons. Luigi Renzo, che renderà noto il decreto della Penitenzieria Apostolica a firma del Cardinale Mauro Piacenza, Penitenziere Maggiore, che per l’anno giubilare, in un giorno da scegliersi, per volontà di Papa Francesco, ha concesso la Benedizione Papale con annessa l’indulgenza plenaria.
Per Mons. Renzo “l’anno commemorativo sarà importante per conoscere meglio la figura, l’opera e la spiritualità del santo sacerdote, luce e modello per tutto il presbiterio, non solo diocesano”.
Il primo gennaio, nella solennità della Madre di Dio, alle ore 11, la comunità diocesana si ritroverà nella Concattedrale di Tropea assieme al proprio Vescovo per aprire solennemente  l’anno Mottoliano. Tanti gli appuntamenti che ricorderanno alcune tappe significative del Venerabile. Il 3 gennaio, giorno del suo compleanno, nella Concattedrale di Tropea sarà celebrata una santa messa. A seguire, nelle domeniche di quaresima, il pellegrinaggio delle foranie sui luoghi mottoliani con la celebrazione della santa messa.  
Il 7 aprile, anniversario di ordinazione sacerdotale del Venerabile, sarà sempre il Vescovo Renzo, alle ore 18, a presiedere una solenne concelebrazione eucaristica nella Concattedrale di Tropea 
Tre gli appuntamenti previsti per il mese di giugno. Nel pomeriggio del primo giugno, alle 16, sarà presentato il terzo volume dell’opera omnia sul Venerabile Servo di Dio a cura della Fondazione “don Mottola”. Il 28 giugno, solennità del Sacro Cuore di Gesù, alle ore 21, la comunità diocesana si ritroverà nella Concattedrale di Tropea per la veglia di preghiera. Mentre il 29 giugno, nel 50° anniversario della morte del presbitero tropeano,  alle ore 16.00, la cittadina ospiterà nel centro culturale il premio “don Mottola”.  A seguire in Concattedrale, alle ore 19, una solenne concelebrazione presieduta mons. Renzo. 
La possibilità di lucrare l’indulgenza plenaria, applicabile, a modo di suffragio, anche alle anime del Purgatorio, sarà alle consuete condizioni: confessione, comunione, preghiera secondo le intenzioni del sommo Pontefice, pellegrinaggio nella Concattedrale di Tropea e partecipazione devota alle celebrazioni giubilari, pregando sulle spoglie mortali del Venerabile. Anche gli infermi, impediti ad uscire di casa, potranno ugualmente lucrare l’indulgenza plenaria, sempre alle condizioni richieste, “unendosi spiritualmente alle celebrazioni giubilari e offrendo a Dio misericordioso le preghiere, le sofferenze e le difficoltà della propria vita”.



Fotogallery