News dalla Calabria

Torna alla lista

Nella Metropolia di Cosenza un incontro in vista della Settimana di Preghiera per l'Unità dei Cristiani 2019

09/01/2019

In cammino verso la settimana di Preghiera per l’Unità dei Cristiani, affinchè il dialogo diventi preghiera che chiede al Signore il dono dell'unità.

Significativa tappa di questo cammino un convegno sulla nostra Associazione: "Una storica esperienza di ecumenismo laicale: il SAE". A promuovere l'evento la Parrocchia bizantina italo-greco-albanese Santissimo Salvatore dell'Eparchia di Lungro, unitamente all'Ufficio per l'Ecumenismo e il Dialogo interreligioso della Arcidiocesi Metropolitana di Cosenza-Bisignano, il gruppo MEIC di Cosenza "Salvatore Santoro", l'UNIVERSITAS VIVARIENSIS, l'Azione Cattolica dell'Eparchia di Lungro, e il SAE di Cosenza.  

In apertura dei lavori i saluti di padre Pietro Lanza, Parroco del Santissimo Salvatore e Vicario generale dell'Eparchia di Lungro, di don Fabio De Santis dell'Ufficio Ecumenismo e dialogo interreligioso dell’Arcidiocesi Cosentina, di Ercolino Cannizzaro del MEIC di Cosenza e di Demetrio Guzzardi, Rettore dell'Universitas Vivariensis.

Tutti hanno evidenziato la necessità di un impegno ecumenico più risoluto e deciso e, soprattutto, condotto unitariamente.

A relazionare sull'argomento centrale del convegno è stato Alex Talarico, seminarista dell'Eparchia e studente presso l'Istituto Studi Ecumenici "San Bernardino" di Venezia che ha ripercorso tutto il cammino del SAE dal suo nascere fino all'ultima Sessione di quest'anno, i cui Atti sono stati curati da lui stesso. La sua esposizione ha suscitato interesse ed emozione tra i presenti. Soprattutto nel gruppo SAE c'era chi aveva gli occhi lucidi...

Bella e sentita la testimonianza di Eleanor Carmen Gangale della Parrocchia Santissimo Salvatore e socia del gruppo SAE di Cosenza, che ha evidenziato la presenza costante dell'Eparchia di Lungro nel SAE. La zia, Ida Cosentino, è stata una delle prime collaboratrici di Maria Vingiani e socia del SAE di Roma per molti anni.

A conclusione della serata i saluti e i ringraziamenti della responsabile del SAE, Maria Pina Ferrari, che ha voluto ringraziare in particolare padre Pietro Lanza per aver voluto inserire tra le iniziative in preparazione alla celebrazione del I Centenario dell’Eparchia di Lungro, che ricorre il 13 febbraio 2019, anche un momento di riflessione sul Segretariato Attività Ecumeniche. "Tutto il SAE ha apprezzato questo gesto di stima e di amicizia nei confronti della nostra Associazione. In verità è la prima volta, in 26 anni di attività silenziosa, operosa e competente del SAE a Cosenza, che ci viene dedicato questo tipo di accoglienza".

fonte: https://saecosenza.gruppisae.it/index.php



Fotogallery