News dalla Calabria

Torna alla lista

Catanzaro ringrazia il Prefetto Di Ruocco, questore che ha dato sostegno, vicinanza ed attenzione

04/03/2020

Non solo le istituzioni, ma anche i semplici cittadini in questi giorni  stanno esprimendo gratitudine alla dottoressa Amalia Di Ruocco, che nella recente seduta del Consiglio dei Ministri è stata promossa Prefetto, dopo tre anni di intenso lavoro come Questore di Catanzaro.
A tratteggiare il suo impegno anche il Procuratore Capo della Repubblica di Catanzaro, Nicola Gratteri, e il Prefetto Francesca Ferrandino durante un momento cordiale di saluto nella sede della Questura, dove la dottoressa Di Ruocco, esprimendo gratitudine al Ministro dell’Interno e il Capo della Polizia per il nuovo incarico di fiducia, ha rivolto un saluto ai collaboratori e alle autorità civili e militari in rappresentanza anche delle altre forze armate. Parole di commozione che hanno saputo regale a ciascuno una profonda gratitudine per il lavoro di sinergia che in questi anni tre anni hanno cercato di promuovere e di restituire al territorio legalità, sicurezza e serenità a favore dei cittadini.  Un lavoro, da portare sempre avanti, che ha lottato con fermezza corruzione, intimidazioni e violenze. Prova ne sono gli innumerevoli interventi della Polizia riconosciuti anche a livello nazionale. Anche per la dottoressa Di Ruocco è nel fare che è stato credibile il dire. Un operare in sinergia in un territorio non del tutto facile, tutelando la centralità della persona e il bene comune.
“Se oggi un questore diventa prefetto – ha detto nel suo intervento il Procuratore Gratteri - significa che Catanzaro dà un grande contributo allo Stato. E se una Questura mantiene la fascia A, significa che l’apparato istituzionale preposto alla tutela della legalità sta ancora dando un grande contributo allo Stato”.
Diversi anche gli attestati di stima che il prefetto Di Ruocco sta ricevendo dalle varie realtà sociali, culturali e spirituali che operano sul territorio, che hanno ricevuto dalla Polizia di Stato sostegno, vicinanza ed attenzione. Da ricordare anche le giornate di promozione alla legalità che la dottoressa Di Ruocco ha personalmente dedicato con i suoi collaboratori ai futuri protagonisti del domani, entrando nel mondo della scuola e dell’associazionismo, con esercitazioni e dimostrazioni che hanno stimolato l’attenzione sui temi della prevenzione e del rispetto delle regole.
Come anche le iniziative di beneficenza rivolte ai poveri e agli ultimi del territorio in occasione delle festività e non solo. Anche in questi contesti la dottoressa Di Ruocco ha trovato tanta sensibilità da parte dei suoi collaboratori, che ancor oggi attestano a questa società che essere poliziotti significa “esserci sempre” con impegno e responsabilità, per far sentire la presenza dello Stato sul territorio.
Un agire spesso sacrificato che in questi anni in tanti hanno potuto percepire e che augurano al Prefetto Di Ruocco di continuare a svolgere la sua preziosa missione nei territori in cui sarà inviata a rappresentare lo Stato.
Domani è previsto l'arrivo del nuovo questore Mario Finocchiaro, originario di Catania, che ha già diretto la Polizia di Crotone.

Giovanni Scarpino



Fotogallery