News dalla Calabria

Torna alla lista

L’incontro del Movimento Ecclesiale di Impegno Culturale (MEIC) a Catanzaro ha riconfermato le deleghe

07/03/2020

Si è svolta a Catanzaro, presso il Seminario regionale, l’Assemblea della Delegazione regionale del Movimento Ecclesiale di Impegno Culturale (MEIC), per il rinnovo degli incarichi per il prossimo triennio. L’assemblea è stata presieduta dal prof. Salvatore Misiano, delegato regionale, che ha introdotto i lavori assembleari con una relazione tesa a illustrare le attività svolte e fornire una lettura del triennio appena conclusosi.
Erano presenti i vice delegati regionali Lucia Bellassai e Luigi Bulotta e i rappresentanti dei gruppi di Catanzaro, Cosenza, Crotone e Palmi.
Dopo i saluti e gli interventi del Delegato regionale e della Vice Delegata regionale, Lucia Bellassai, si è aperto un confronto tra i gruppi.
E’ emersa da parte di molti presenti  la necessità di riaccendere con urgenza le relazioni in modo significativo con l’Azione Cattolica e la FUCI, che da sempre hanno costituito  i vivai più sicuri  per il futuro del MEIC.
La sensibilità, il metodo, lo stile delle prime due realtà associative predette costituiscono  infatti un continuum che, come nel passato,  dovrebbero accompagnare gli iscritti di Azione Cattolica dall’infanzia fino all’età adulta e al  raggiungimento di   certe competenze e conoscenze lavorative, che potrebbero essere messe a disposizione della società civile tutta attraverso la loro condivisione per il tramite dei canali che il MEIC offre.
Ci si è chiesto, però,   se tutto questo abbia ancora rilevanza agli occhi dei Vescovi italiani o se il tutto sia stato, nella loro sensibilità, sostituito da movimenti ed esperienze associative nuovi.
Centrale, nel corso del dibattito,  è stata la riflessione del rappresentante del gruppo di Cosenza, Professor Ercolino Cannizzaro, il quale, nel soffermarsi sull’azione di riforma della Chiesa avviata da Papa Francesco, fondante resti sempre il tornare alla Parola, allo studio e alla scoperta della Parola che determina azioni e fatti nuovi, declinati sotto la cifra evangelica.
Rilevante l’intervento del Dottor Teobaldo Guzzo, del gruppo di Catanzaro, il quale si è soffermato sull’urgenza di curare la comunicazione in modo che tutto ciò che il MEIC calabrese fa possa essere reso noto alla pubblica opinione.
Altrettanto rilevante la lettura dell’Avvocato Leonardo Iamundo  del gruppo di Palmi, il quale, nel soffermarsi sulle difficoltà dei gruppi MEIC, ha sottolineato come diversa sia la vita di quei gruppi che vivono in zone popolose e centrali, della Calabria, dotate di atenei rispetto a quella dei gruppi che vivono in zone molto meno abitate e prive di strutture universitarie.
Interessante intervento anche dell’avvocato Antonio Nania del gruppo di Catanzaro il quale ha messo in evidenza lo scollamento esistente tra le organizzazioni laicali a causa di mancanza di comunicazione, di partecipazione a percorsi comuni, come in effetti manca tra Fuci e Meic che dovrebbero stare in continuo contatto. Ha poi ribadito l’importanza di una autentica testimonianza dei valori evangelici che purtroppo manca e ciò crea assenza di comunione, scarsa condivisione favorendo, invece, divisioni e a volte anche rancori e incomprensioni.
Apprezzato anche l’intervento della dott.ssa Maria Pia Faga, sempre del gruppo di Catanzaro, che si è soffermata sull’uso distorto dei social che sta avendo effetti negativi sul tessuto sociale e dovrebbe spingere il MEIC a rivitalizzarlo con interventi mirati perché si torni a cammini più umani, più sostenibili, più cristiani. In tal contesto é necessaria una programmazione studiata e incisiva, perché la vera emergenza di oggi, che é la fame culturale che svuota i sentimenti, possa essere guidata dalla Luce di Cristo che è sempre uguale a ieri e lo sarà anche domani.
Alla fine del dibattito, al termine del quale si è indicata la necessità di rendere più frequenti i contatti tra i vari gruppi, si è proceduto alle votazioni per il rinnovo degli incarichi. L’assemblea, all’unanimità, ha confermato la delegazione uscente che, pertanto, continuerà ad essere guidata da Salvatore Misiano, quale Delegato regionale per il prossimo triennio e dai vice delegati Lucia Bellassai e Luigi Bulotta.
Tra i consensi di tutti, il Professore Misiano ha ringraziato i presenti per la fiducia accordata e ha dato loro un saluto e un arrivederci ad Assisi per l’assemblea nazionale del Movimento.

Luigi Bulotta



Fotogallery