News dall'Italia e dal mondo

Torna alla lista

È morto a 91 anni il grande compositore Ennio Morricone. Aveva ricevuto la Medaglia d'Oro per il Pontificato da Papa Francesco nel 2019

06/07/2020

È morto a Roma all’età di 91 il musicista e compositore Ennio Morricone, uno dei più noti autori di colonne sonore della storia del cinema. Era ricoverato in una clinica romana a causa di una caduta. Si è spento all’alba “con il conforto della fede”, ha annunciato in una nota l’amico e legale Giorgio Assumma. Il maestro “ha conservato sino all’ultimo piena lucidità e grande dignità. Ha salutato l’amata moglie Maria che lo ha accompagnato con dedizione in ogni istante della sua vita umana e professionale e gli è stato accanto fino all’estremo respiro”. I funerali si svolgeranno in forma privata “nel rispetto del sentimento di umiltà che ha sempre ispirato gli atti della sua esistenza”.

Oltre 500 colonne sonore
Nato a Roma il 10 novembre del 1928 e diplomato come trombettista e direttore d’orchestra al Conservatorio di Santa Cecilia, Ennio Morricone è indissolubilmente legato al nome di Sergio Leone, con il quale ha raggiunto la notorietà internazionale per le colonne sonore dei suoi film, da “Per un pugno di dollari” a “C’era una volta in America”. In carriera ha composto oltre 5oo colonne sonore tra cui quelle per “Nuovo Cinema Paradiso” e “Mission”, lavorando anche con Pasolini e con Gillo Pontecorvo nella “Battaglia di Algeri”. Premio Oscar alla carriera nel 2007 e per “The Hateful Eight” di Quentin Tarantino nel 2016, Morricone, ha anche arrangiato grandi classici della musica pop italiana degli anni 60 come “Se telefonando” e “Sapore di sale”.

Il cordoglio di Mattarella
“La scomparsa di Ennio Morricone ci priva di un artista insigne e geniale", ha scritto il presidente della Repubblica italiana Sergio Mattarella. “Musicista insieme raffinato e popolare”, si legge in una dichiarazione del Quirinale, “ha lasciato un’impronta profonda nella storia musicale del secondo Novecento. Attraverso le sue colonne sonore ha contribuito grandemente a diffondere e rafforzare il prestigio dell’Italia nel mondo”.

Tra musica e fede
Nel 2019 Morricone aveva ricevuto da Papa Francesco la Medaglia d’Oro del Pontificato “per il suo straordinario impegno artistico, che ha avuto anche aspetti di natura religiosa”. Qualche mese dopo, aveva dato addio alle scene e, a sorpresa, aveva accettato di dirigere un concerto in Aula Paolo VI in Vaticano. “Non potevo dire di no”, erano state le sue parole.

Michele Raviart

fonte: www.vaticannews.va





Fotogallery