News dall'Italia e dal mondo

Torna alla lista

"L’ItaliaRisorgerà". Un viaggio virtuale tra Sicilia, Calabria e poi verso il Nord (Milano) per tonare a Roma in Piazza San Pietro

26/04/2020

Un messaggio di speranza quello laciato ieri dal Vescovo di Noto, mons. Antonio Staglianò, attraverso il clip  "#L’ItaliaRisorgerà". Dalla Sicilia (Modica) si giunge in Calabria (Crotone) e poi via via verso il Nord (Milano) per tronare all’ombelico del mondo Roma (=Piazza San Pietro): tutti uniti nella speranza che la ripartenza sia una vera “risurrezione dell’umano” e non semplicemente quella della macchina riproduttiva, che – obiettivamente- non può non  schiacciare l’uomo dentro la macchina. D’altronde, sia la vecchia ideologia del seicento – l’Homme machine alla Holbach- e sia la visione farneticante dell’Uomo-post-umano del nostro prossimo futuro, non tengono in considerazione che l’uomo è sempre di più delle condizioni materiali della sua esistenza e anche della condizioni tecnocratiche nelle quali viene sempre di più aggomitolato.

Riflettere sulla “Ripartenza”: una task force sta aiutando il premier a stabilire le “regole” per ritornare progressivamente alla normalità. Intanto gli slogan si susseguono sull’Italia che ce la farà, sullo Stato che c’è e non abbandona nessuno. Purtroppo, le promesse fino ad ora fatte non pare siano state mantenute.

Mentre invece corre la notizia che la prima cosa che ripartirà- prima ancora delle attività produttive - sarà il gioco d’azzardo, che andrà a colpire i già poveri. È una vergogna davvero. Perciò il testo insiste sugli aspetti umani per ripartire: cambiare lo stile di vita, rispetto per l’ambiente e nuova umanità solidale. Non si tratta solo, infatti, di ripartire economicamente, ma piuttosto di risorgere umanamente. Solo così l’intero paese, come nazione e popolo, cultura e costume, ce la può fare, costruendo un nuovo ordine sociale e una rete delle relazioni civili fondate sulla giustizia e sulla fraternità.

il video
 

il testo

#L’ItaliaCelaFarà …. (Re+)

1. Quanta paura che mi prese allora
per le notizie ascoltate in Tv
angoscia e panico / strade deserte
“A casa tutti” / soprattutto tu

Fa troppo male / eppure non vincerà [no, no, no]
l’Italia c’è/ unita la spunterà [si, si, si]
ce la farà, la spunterà, ce la farà, risorgerà.


2. Ecco vi dico ciò che è sconvolgente
è l’infezione / la sua velocità
se si diffonde troppo tra la gente
il sistema globale poi si imballerà

Restate a casa /questo vi salverà [si,si,si]
lo Stato c’è / certo vi sosterrà [si,si,si]
ci aiuterà / vi sosterrà / ci aiuterà/vi appoggerà.


3. È una catastrofe senza confini
c’è chi domanda: Dio ci salverà?
la scienza ancora cerca quei vaccini
una via di uscita senz’altro si troverà

Meno male/ qualcuno la scoprirà [si,si,si]
la cura giusta/ il virus poi svanirà [si,si,si]
e morirà, si perderà, e morirà, e sparirà.


4. Medita, pensa, prega/ e pure balla
ma ascolta l’anima in profondità
come la terra/ tu devi guarire
“cambia lo stile di vita” / a tutti questo servirà

Non più spavaldi, cialtroni dell’ambizione [no, no, no]
o predatori, esperti di perversione [no, no, no]
senza umiltà o carità/ senza onestà o umanità
senza dignità/ senza bontà o verità / umanità.


5. Per chi è in trincea / tutto il nostro affetto
testimoni veri d’amore e di carità
pensa ai morti e prega con grande rispetto
“li accolga tutti Dio / nella pace della sua bontà”.

Fa troppo male / eppure non vincerà [no, no, no]
l’Italia c’è/ unita la spunterà [si, si, si]
ce la farà, l’amore risplenderà
ce la farà, la pace ritornerà
ce la farà/ unità risorgerà/ risorgerà/ L’Italia risorgerà
/risorgerà [ad libitum].




Fotogallery